spiare whatsapp senza installare app

App per spiare WhatsApp: tutto quello che devi sapere | Guida aggiornata

Se stai leggendo questo articolo probabilmente nel corso delle ultime 24 ore hai avuto a che fare, in qualche maniera con un’applicazione di messaggistica istantanea. Con elevata probabilità, visto che parli e leggi Italiano, quest’applicazione è quella che tutti i tuoi parenti e amici utilizzano con cadenza quotidiana tra loro per mandare messaggi e altro.

WhatsApp è utilizzata oltre trenta milioni di utenti ed è di gran lunga uno degli strumenti di messaggistica istantanea più impiegati di tutta Italia. Proprio per questo non stupisce nessuno l’elevata richiesta di procedure per spiare WhatsApp senza installare app, utilizzando conoscenze informatiche di vario genere.

All’interno di questo articolo cercheremo di capire se esistono delle app per spiare WhatsApp e in quale maniera queste possano risultare utili alla mano di chi vuole scoprire come spiare il WhatsApp di un’altra persona. Nel farlo utilizzeremo la nostra esperienza per parlarvi in maniera sincera e ragionata, dell’argomento, lasciando quanti meno elementi possibili al caso.

Spiare WhatsApp di un’altro senza avere il suo cellulare: perché?

Quali possono essere i motivi che spingono una persona a cercare di studiare e capire in che maniera spiare WhatsApp senza avere accesso al telefono? Abbiamo provato a riassumere le motivazioni più importanti e interessanti all’interno di una comoda lista riassuntiva che trovate proprio qui sotto.

  • WhatsApp può essere utilizzato per comunicare con un potenziale partner nascosto; spiare questa applicazione permette di scoprire queste pratiche
  • WhatsApp è molto utilizzato tra i bambini e questi possono finire vittima di molestie o bullismo; attraverso il monitoraggio è possibile proteggerli
  • WhatsApp è utilizzato come strumento anche da truffatori per adulti; i più anziani potrebbero non accorgersi delle truffe senza monitoraggio
  • WhatsApp può essere installato anche sugli smartphone destinati all’utilizzo lavorativo; il monitoraggio permette di correre ai ripari in questi casi
  • WhatsApp può essere impiegato proprio dai bambini per praticare cyberbullismo o per prendere in giro i propri coetanei; monitorando si può agire.

Sapere come si fa a spiare WhatsApp di un’altra persona quindi permette di agire in maniera oculata sulle problematiche che più comunemente possono far capolino all’interno di questo genere di situazioni. Le applicazioni per il monitoraggio, in tal senso, permettono di controllare cosa accade su una piattaforma del genere da remoto aiutando molto entrambe le parti.

mSpy

eyeZy

Moniterro

Haqerra

Prezzo

€9.91 / mese

€9.99/ mese

€9.99/ mese

€8.50/ mese

Dispositivi

iOS/ Android

iOS/ Android

iOS/ Android

iOS/ Android

Assistenza

24/7: telefono, e-mail, chat dal vivo

24/7: telefono, e-mail, chat dal vivo, social media

24/7: email

24/7: email

Funzioni

Registri delle chiamate, messaggi WhatsApp, messaggi di Facebook, tracciamento GPS, monitoraggio del testo

Cattura delle chiavi, localizzatore, ricerca file, occhio sul web, blocco connessione, analizzatore di chiamate

WhatsApp, localizzazione GPS, keylogger, Instagram, Snapchat, Facebook, chiamate, chronologia di naviagazione

Social media, pozicione GPS, chiamate e contatti, SMS e Messenger, cronologia del browser e preferiti, foto e video

Valutazione

Come si fa a spiare WhatsApp di un’altra persona: metodo facile

Sapere come spiare WhatsApp senza avere il telefono da spiare implica avvalersi degli strumenti migliori in circolazione. In questo caso non possiamo fare a meno di citare le applicazioni per il monitoraggio, ovvero strumenti digitali che non fanno altro che raccogliere informazioni su ciò che viene fatto con lo smartphone durante il suo periodo di utilizzo.

Queste applicazioni solitamente devono essere installate sul dispositivo che si desidera monitorare, ma sono anche in grado di sincronizzarsi con i sistemi di archiviazione cloud utilizzati come spazio di backup per impostazioni, messaggi e altro. In un modo o nell’altro, permettono di capire cosa viene fatto con l’account WhatsApp presente sul telefono.

Se ti stai chiedendo come leggere i messaggi su WhatsApp di un’altra persona, queste applicazioni possono offrirti una soluzione efficace. Ecco una lista delle migliori cinque applicazioni attualmente disponibili nel mercato dell’informatica. Questi strumenti sono senza dubbio consigliati a chi vuole monitorare le attività su WhatsApp di uno specifico smartphone. In seguito, vedremo altre procedure da seguire per ottenere risultati simili.

Haqerra

spiare whatsapp con haqerra

Haqerra è il nome di una popolare applicazione per il monitoraggio che nel corso degli ultimi mesi sta facendo sempre più parlare di sé per le caratteristiche positive di cui è dotata. Quest’applicazione, infatti, è uno strumento informatico preciso e affidabile, in grado di funzionare tanto su Android quanto su iOS con un notevole grado di affidabilità.

Le sue caratteristiche più importanti sono legate a come è in grado di monitorare tutto ciò che viene fatto sullo smartphone, con particolare attenzione alle applicazioni di messaggistica istantanea (WhatsApp in primis). Messaggi, registrazioni audio, foto, video e quant’altro vengono immagazzinati in un comodo database consultabile da remoto in tutta sicurezza.

L’applicazione può vantare un’interfaccia molto comoda da utilizzare ed compatibile tanto con iOS quanto con Android, jailbreak e root compresi. Purtroppo il prezzo dell’abbonamento da pagare per poter sfruttare questa applicazione potrebbe non incontrare i favori di tutte le tipologie di utenti, che si perderebbero uno strumento davvero ben realizzato.

mSpy

spiare whatsapp con mspy

Tra le applicazioni per il monitoraggio degli smartphone una delle più popolari in assoluto è senza dubbio mSpy. Questo nome, tra i più chiacchierati sul mercato, è quello di un’applicazione molto affidabile, in grado di funzionare in maniera completamente stealth su tutti i sistemi operativi presenti e capace di offrire un monitoraggio completo e approfondito.

Oltre al monitoraggio approfondito di WhatsApp e tutto ciò che in generale è collegato alle applicazioni per la messaggistica istantanea, mSpy è in grado di monitorare la posizione GPS di uno smartphone, di controllare ciò che viene fatto attraverso i social network e di tenere d’occhio anche le normalissime chiamate e i messaggi.

Forte di un prezzo molto concorrenziale e di una semplicità d’utilizzo davvero molto marcata, mSpy è uno degli strumenti più apprezzati di tutto il mercato per le sue caratteristiche che viene solo parzialmente criticato per aver celato gli strumenti più avanzati nelle versioni legate a pratiche come root o jailbreak.

Moniterro

spiare whatsapp senza cellulare vittima con moniterro

Altro strumento per il monitoraggio molto interessante, il nome di Moniterro è spesso accompagnato da raccomandazioni e consigli tanto è utilizzato. Quest’applicazione infatti è in grado di portare a termine diversi compiti molto ambiti nell’universo del monitoraggio, con particolare attenzione a tutto ciò che riguarda la messaggistica istantanea.

Non soltanto WhatsApp, però, rientra in ciò che Moniterro è in grado di fare: parliamo di un’applicazione in grado di controllare quello che viene fatto con i social network di tutti i tipi; l’applicazione può anche monitorare la posizione geografica o l’utilizzo che viene fatto dei browser, bloccando dare moto anche i siti che valutiamo come pericolosi.

Tutto questo viene organizzato attraverso un comodo strumento per la gestione sotto forma di una dashboard accessibile da remoto, con diverse categorie in cui sono raccolte le informazioni. Peccato per la velocità di aggiornamento delle informazioni raccolte, non esattamente la più interessante tra quelle presenti sul mercato.

Spynger

come spiare il whatsapp di un altra persona con spynger

Un nome non conosciutissimo ma molto interessante è quello di Spynger, app per il monitoraggio di recente uscita che risulta essere molto interessante per chi vuole sapere come spiare WhatsApp senza avere il telefono da spiare. Dopo essere stata installata correttamente sul dispositivo, infatti, l’applicazione non ha più bisogno di sostegno.

Effettuata l’installazione Spynger inizia a funzionare registrando tutto quello che viene scritto o eseguito sullo smartphone: dai siti web visitati alle posizioni geografiche raggiunte, passando poi per le applicazioni di messaggistica utilizzate o per i social network avviati; l’app riesce a tenere d’occhio anche la cronologia dei browser web utilizzati.

L’interfaccia dell’applicazione, purtroppo non è delle migliori, così come il prezzo che può risultare poco interessante per determinate frange d’utenza. Questo comunque non riesce a mettere troppo in ombra le funzionalità avanzate di cui l’applicazione è dotata, oltre che la costanza e velocità nell’offrire aggiornamenti al monitorante.

Eyezy

eyezy spiare whatsapp

Per spiare WhatsApp senza cellulare vittima è bene utilizzare uno strumento ad hoc come Eyezy. Quest’applicazione per il monitoraggio, infatti, dopo essere stata installata sullo smartphone dove viene utilizzata l’applicazione di messaggistica fa tutto da sola e non richiede particolari interazioni al monitorante.

Quest’ultimo si può limitare ad aprire l’interfaccia per scoprire tantissime informazioni diverse: dalle posizioni geografiche registrate dal modulo GPS integrato nel telefono alla cronologia dei browser web utilizzati, con possibilità di bloccare determinati siti o intere applicazioni se necessario. Chiaramente a questo bisogna aggiungere poi tutto il monitoraggio di WhatsApp e delle applicazioni di messaggistica.

Eyezy è semplice da utilizzare, ha un’interfaccia intuitiva e offre un pacchetto molto completo di funzionalità per il monitoraggio del prossimo. Come accade però per molti servizi di qualità c’è un prezzo da pagare e questo potrebbe non adattarsi ai portafogli di determinati tipi di utenti; fortunatamente basta ricordarsi che sulla sicurezza è meglio investire per cambiare idea.

Spiare WhatsApp di un’altro senza avere il suo cellulare col Mac Spoofing

Con il termine MAC Spoofing si intende una particolare pratica, molto difficile da mettere in atto senza le giuste conoscenze tecniche. Attraverso questa pratica è possibile copiare un indirizzo MAC su un dispositivo di proprio interesse e, su questo, far partire un’istanza di WhatsApp che viene riconosciuta come quella del dispositivo madre.

Per portare a termine questa procedura si utilizzano anche applicazioni gratuite come WifiSpoof o BusyBox ma che sono davvero difficili da utilizzare correttamente senza la giusta conoscenza della materia. Una volta modificato l’indirizzo Mac del proprio dispositivo è necessario reinstallare nuovamente WhatsApp sul proprio dispositivo.

Una volta fatto questo, presupposto che si saranno portati a termine correttamente tutti quanti i passi di cui sopra, si avrà sul proprio dispositivo un’istanza di WhatsApp con dentro tutti i messaggi presenti sull’altro telefono. Questa è in assoluto l’ultima spiaggia da seguire per chi vuole spiare WhatsApp, proprio per tempo necessario e difficoltà da affrontare.

Spiare WhatsApp Web senza essere scoperti: come fare

Curiosi di sapere come spiare WhatsApp Web senza essere scoperti? Le cose da sapere sono diverse e bisogna partire dalla natura dell’applicazione: WW è il nome del client per computer che può venire utilizzato sia come applicazione standalone che come sito web da raggiungere tramite il proprio browser.

Per poter accedere a WhatsApp Web è necessario effettuare un processo di sincronizzazione tra l’applicativo e l’istanza di WhatsApp con cui si desidera interagire. Prendendo in prestito per qualche minuto il telefono della persona che si vuole monitorare è possibile fare ciò con un proprio computer con sopra WhatsApp Web.

Purtroppo questo metodo non è particolarmente affidabile per un semplice motivo: il proprietario dello smartphone (e più in generale l’utente che utilizza WhatsApp su telefono) viene avvertito di tutte le istanze di WhatsApp Web attraverso delle apposite notifiche; il metodo, quindi, rischia di far salire con grande facilità sospetti difficili da gestire.

Conclusioni

Se sei arrivato fino a qui complimenti, hai capito che esistono modi per spiare WhatsApp di un’altro senza avere il suo cellulare e che esistono tante cose diverse da sapere per portare a termine delle operazioni di monitoraggio che in un primo momento potrebbero sembrare come semplici.

Quello che non bisogna mai dimenticare è che avendo a disposizioni le giuste app per spiare WhatsApp non c’è sistema di sicurezza che tenga: scoprire cosa sta facendo l’altra persona può diventare davvero facile. Arrivando alla conclusione di questo articolo hai scoperto almeno cinque differenti strumenti da utilizzare per lo scopo, oltre che un paio di pratiche che invece richiedono soltanto conoscenze specifiche dell’informatica.

Flaviano Ricci

Flaviano Ricci è un autore presso oasiwwfpolicoro.net, un sito dedicato a scoprire tutti i segreti con il cellulare. Specializzato in tematiche di sicurezza informatica e privacy, Ricci fornisce informazioni dettagliate su come proteggersi e navigare nel mondo digitale. Tra i suoi articoli più popolari ci sono guide su come hackerare un iPhone, spiare Instagram senza essere scoperti, e rintracciare telefoni cellulari. Con una forte passione per la tecnologia e la curiosità innata verso la privacy altrui, Ricci si dedica a educare i lettori su come mantenere la propria sicurezza online.

5 commenti su “App per spiare WhatsApp: tutto quello che devi sapere | Guida aggiornata”

  1. Grazie per questo articolo informativo! Ho sempre avuto curiosità su come sia possibile spiare WhatsApp web senza essere scoperti. Le tecniche spiegate sono dettagliate e sembrano efficaci. Non vedo l’ora di saperne di più e magari provare qualche metodo suggerito.

  2. Personalmente, trovo preoccupante l’idea di spiare WhatsApp di un’altro senza avere il suo cellulare. Capisco che possa esserci una certa curiosità, ma credo fortemente che la privacy debba essere rispettata. Questo tipo di pratiche può portare a seri problemi etici e legali.

  3. Mi è piaciuta molto la parte in cui si parla dell’app per avere WhatsApp di un’altra persona. È interessante vedere le varie opzioni disponibili. Tuttavia, penso che sia importante utilizzare queste informazioni in modo etico e rispettare la privacy altrui.

  4. Grazie per aver condiviso queste informazioni su come spiare WhatsApp senza installare app. Ho trovato l’articolo molto interessante e ben strutturato. È incredibile quante possibilità ci siano per monitorare le conversazioni di WhatsApp senza bisogno di complicate installazioni.

  5. L’articolo offre una buona panoramica dei metodi disponibili per spiare WhatsApp. Tuttavia, penso che ulteriori approfondimenti sulle limitazioni e sui rischi associati sarebbero utili. Nel complesso, un buon punto di partenza per chi è interessato a questo argomento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *